Attività ed eventi > Eventi allo Ximeniano

Premio Donatello 2016

Il 13 dicembre 2016, anniversario della morte di Donatello, presso la tomba dell’artista, nella cripta della Basilica Laurenziana, alla presenza del Gonfalone della città di Firenze, del Mons. Marco Domenico Viola, delle autorità civili e degli artisti del gruppo Donatello di Firenze è stato proclamato il “premio Donatello 2016” che è stato assegnato al professor Renzo Macii “per il suo importante lavoro di divulgazione scientifica durante il suo lavoro all’Osservatorio Ximeniano”.
Il premio consiste in una “pisanelliana” di bronzo (medaglione a due facce del diametro di 10,5 cm), modellata al naturale dallo scultore Marco Orsucci, che riproduce  l’effige del premiato. La pisanelliana è stata fusa in più copie, una della quali ha arricchito l’intera raccolta (dal 1948) presso il Museo del Bargello.

Riproduciamo nella figura le due facce della pisanelliana.

pisanelliana macii

Convegno su padre Leonardo Ximenes: Leonardo Ximenes nel terzo centenario della nascita (1716-2016)

Lunedì 5 dicembre 2016 si è tenuto nella sala Luca Giordano di Palazzo Medici Riccardi un convegno su organizzato dalla Fondazione Osservatorio Ximeniano onlus intitolato
Leonardo Ximenes nel terzo centenario della nascita (1716-2016)
organizzato dalla Fondazione Osservatorio Ximeniano onlus e dal Progetto Firenze 2016, nel cinquantenario dell’alluvione del 1966, per ricordare la grande figura dell’astronomo e idraulico, nonché religioso, ingegnere e poeta.

>>>> leggi tutto

convegno

Leonardo Ximenes nel terzo centenario della nascita 1716-2016

convegno ximenes firenzeFIRENZE
Palazzo Medici Riccardi, Sala Luca Giordano
Via Cavour 9
Lunedì 5 dicembre 2016, ore 9,00

P. Leonardo Ximenes, sacerdote gesuita, matematico, astronomo e idraulico è una delle grandi personalità scientifiche del XVIII secolo.
Particolarmente caro a Firenze, perché qui fondò nel 1756 l’Osservatorio che prenderà poi il suo nome per volere dei Padri Scolopi, ai quali era stato affidato in seguito alla soppressione dell’Ordine dei Gesuiti.
Il binomio Scienza e Fede, così fondamentale per i Gesuiti e per gli Scolopi, continua a costituire una forza di propulsione per le attività dell’Osservatorio Ximeniano.
Ricordando la figura e l’opera di P. Ximenes, comprendiamo maggiormente il messaggio che da duecentocinquanta anni l’Osservatorio Ximeniano diffonde nel mondo e intendiamo onorare gli illustri personaggi che si sono succeduti alla sua direzione, sempre attenti al rigore della scienza, ma anche sostenuti dalla luce della fede.

>>> Invito in formato Pdf

 

 

Ultima volontà dell'Abate Leonardo Ximenes

testamento ximenes

Sarà pubblicato nel mese di dicembre 2016, a cura dell'Osservatorio Ximeniano, il volumetto "Ultima volontà dell'Abate Leonardo Ximenes.

Di seguito l'introduzione firmata dal prof. Mario Calamia e da Padre Dante Sarti, Presidente e Vicepresidente della Fondazione Osservatorio Ximeniano

"Dagli archivi della Fondazione Osservatorio Ximeniano è stato recuperato il testamento olografo scritto da P. Ximenes nel 1782, quattro anni prima di morire, nel 1786. P. Ximenes, uomo di fede e scienza, in questo testamento dà indicazioni su come gestire i suoi beni terreni.
Come Uomo di Scienza vuole dare continuità ai risultati ottenuti, affidando Biblioteca e Strumentazione scientifica agli Scolopi. Una parte dei suoi beni devono, a questo fine, servire alla istituzione di due cattedre di Geometria-Astronomia e un premio per studi di idraulica.
Come Uomo di fede, con il pensiero rivolto anche al “dopo”, alla vita eterna, destina una parte dei suoi beni a Istituzioni religiose.
Scrive, infatti,
Finalmente essendo memore di tante e tanto gravi mancanze, che nel tempo del mio vivere ho commesse nel divino servizio, e giustamente temendo, che in pena delle medesime il mio spirito possa restar privo per lungo tempo del divino aspetto, e dell’eterna beatitudine, intendo che…
Ma il messaggio più profondo che emerge nel Testamento si fa ancor più efficace e attuale quando Ximenes rivolge la sua attenzione e preoccupazione di educatore, verso i giovani e quindi verso le generazioni future, per orientarle con lo studio, alla contemplazione della grandiosità del creato, di quel cosmo, mirabile opera di Dio, che ospita però anche l’uomo al quale viene affidata la responsabilità di investigarlo e quindi attraverso la conoscenza scientifica della Terra e dell’Universo, trovare in essi le impronte del Creatore per giungere infine alla “Verità tutta intera”.
Mirabile testimonianza di scienziato e di maestro di fede che si ispirava a quei sommi valori ai quali ogni società e cultura, ieri come oggi, conviene che facciano riferimento se intendono mantenersi degne della loro storia e civiltà e predisposte allo sviluppo e al progresso verso il futuro.
Più che mai moderno e attuale il messaggio e l’insegnamento di P. Ximenes e pienamente in sintonia con i progetti educativi e formativi sia delle Scuole (come quelle degli Scolopi), sia, in particolare, con le finalità della Fondazione Osservatorio Ximeniano. Ma come non vedere queste ricchezze di cultura e di valori proiettate in un contesto più ampio come quello della nostra società in generale e anche nel contesto dell’Europa di oggi?
Per questo la Fondazione Osservatorio Ximeniano ha voluto fare conoscere il documento e ne ha curato la riproduzione anastatica e la relativa trascrizione e lo offre a quanti, dall’esempio di queste grandi figure, traggono forza e ispirazione per il presente e il futuro dell’umanità.
Un grazie al dr. Aubrey Westinghouse per il recupero del documento e all’ing. Giovanni Manneschi, che ancora una volta ha concretamente dimostrato il suo interesse per la nostra Istituzione."